Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza, continuando a navigare o chiudendo questo banner acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

copertina del libro di piergiuseppe ellerani Costruire l’ambiente di apprendimento

È arrivato in libreria il libro “Costruire l’ambiente di apprendimento”, di Piergiuseppe Ellerani, edito dal Centro di Formazione e Ricerca Lisciani.

Il libro

Il libro, nella collana “Guide per lo sviluppo professionale degli insegnanti”, pone l’attenzione sul dibattito circa le nuove metodologie di apprendimento, verso una nuova scuola e un sistema educativo che sia al passo con i tempi, tenendo presente «Il fatto che, sempre più, i contesti di apprendimento siano osservati attraverso la lente olistica dell’eco-sistema permette di considerare fattoriinterdipendenti che connettono, per esempio, la scuola ai propri territori, con una maggiore intenzionalità formativa» (cfr. pag. 9). Ellerani esplora uno spazio in cui la didattica attiva e laboratoriale assume le teorie dell’esperienza, trasformando in azione la modalità di apprendimento attraverso processi di interazione, negoziazione e cooperazione, per trasformare lo spazio classe in un ambiente accogliente e sviluppare negli allievi il senso di appartenenza.

Apprendimento cooperativo

L’obiettivo del testo è quello di raccogliere e diffondere gli esiti delle pratiche efficaci basate sulla ricerca per fare formazione che, «così intesa, assume i significati del dar forma ai sistemi di azione, che consentono di generare dispositivi in grado di moltiplicare le forme dell’esistere di ogni persona» (cfr. pag. 14). È l’approccio dell’apprendimento cooperativo, uno dei saldi pilastri su cui si basa la Fondazione Sinapsi. Buone prassi Nel libro è presente anche un capitolo di Francesca Porrari, assistente sociale della Fondazione Sinapsi, che con l’insegnante Eleonora di Martino del Primo Circolo di Scafati, ha dato avvio – prima in fase sperimentale e, da quest’anno, in maniera permanente – all’apprendimento cooperativo come metodologia primaria di insegnamento per l’inclusione e l’integrazione di tutti i bambini. Il progetto “Guardiani in Villa”, fu premiato da Erickson come Buona Prassi nel corso del Seminario Nazionale sull’Inclusione Scolastica svolto a Salerno il 2 e 3 dicembre del 2016.

L’autore

Piergiuseppe Ellerani insegna Pedagogia sociale e interculturale presso il corso di laurea in Scienze della Formazione primaria dell’Università degli Studi del Salento con cui la Fondazione Sinapsi ha stabilito un protocollo d’intesa finalizzato a sostenere le esperienze inclusive di didattica cooperativa avviate nei territori in cui lavora.