Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito utilizza solo cookie tecnici e non di profilazione. Per maggiori informazioni consulta la nostra Cookie Policy.

orione n. 14: in copertina frida khalo in un'illustrazione di bruna pallante

Quando abbiamo scelto questo tema con la redazione, pensavamo che fosse semplice e immediato e ci siamo chiesti come mai non lo avessimo affrontato prima.

Costruire ambienti di apprendimento cooperativo

Venerdì 1 giugno 2018 presentiamo con l'autore Piergiuseppe Ellerani il libro "Costruire l'ambiente di apprendimento. Prospettive di cooperative learning, service learning e problem-based learning" presso la Biblioteca comunale R. Pucci di Nocera Inferiore.
L’incontro nasce dal desiderio di diffondere e arricchire, attraverso una riflessione condivisa, le opportunità che i contesti e le comunità possono attuare per sostenere esperienze educative cooperative.

la forma delle lettere

Si terrà il 1 giugno 2018 il seminario di studi "La forma delle lettere", riflessioni conclusive sull'esperienza di apprendimento cooperativo che abbiamo realizzato in collaborazione con l'Università degli Studi del Salento e l'associazione MOON di Potenza insieme ai bambini e agli insegnanti del I Circolo Didattico di Scafati. 
Obiettivi del seminario sono quelli di riflettere sull'esperienza, già realizzata durante gli anni precedenti, dell'apprendimento cooperativo, utile per insegnare ai piccoli alunni della scuola primaria come valorizzare l'apporto di ognuno e la collaborazione in gruppo, sviluppando le competenze sociali, i valori dell'aiuto reciproco per renderli consapevoli del loro ruolo sociale

In copertina, Illustrazione di Bruna Pallante che reinterpreta ritratto di Maria Montessori

Il numero sull'abitare mi è particolarmente caro - al pari del numero sulla Letteratura, perchè proprio come quello, testimonia un importante cambiamento.

orione numero 12: in copertina madre teresa di calcutta

Questo numero di Orione è nato pensando a tutte quelle situazioni che si trovano sulla linea di confine

Per chi lavora con la disabilità, e la diversità in generale, è naturale ritrovarsi a lavorare ai margini delle situazioni.

copertina del libro di piergiuseppe ellerani Costruire l’ambiente di apprendimento

È arrivato in libreria il libro “Costruire l’ambiente di apprendimento”, di Piergiuseppe Ellerani, edito dal Centro di Formazione e Ricerca Lisciani.

Una veduta degli archi che si trovano nel parco archeologico di baia

In continuità con la preziosa esperienza svoltasi nel 2015 presso il Castello di Baia, domani 18 ottobre 2017 saremo presso il Complesso Terme di Baia, per la visita guidata dal Dott. Pasquale Schiano Di Cola rivolta a ragazzi con disabilità visiva. Eccezionalmente, molti reperti e antiche rovine verranno rese accessibili ai nostri ragazzi, che avranno la possibilità di esplorare con le loro mani le rovine conservate nei secoli.

Abbiamo realizzato il materiale tiflologico relativo al percorso scelto, che sarà donato al Parco Archeologico di Baia, a disposizione di tutti i visitatori che ne faranno richiesta.

Charlot, immagine di copertina di Orione n. 11, rivista di approfondimento culturale della fondazione sinapsi

Il cinema è da sempre mezzo privilegiato di comunicazione di storie, emozioni, sentimenti.

Vediamo la narrazione sul grande schermo come una possibilità di racconto e di identificazione. Il cinema è per noi visione del mondo: si cala profondamente in un dialogo con il suo tempo e ne reinterpreta in maniera profonda le dinamiche; il suo potere è quello di trasportarci in una dimensione altra come se fosse la realtà.

l'altalena per bambini disabili di imperia con i sigilli

Un gruppo di mamme di Imperia, dopo alcune proteste, ha ottenuto la chiusura dell’altalena progettata per bambini disabili e utilizzata impropriamente dai propri figli non disabili, perché ritenuta pericolosa per l’incolumità di questi ultimi.

copertina di orione dieci: la monnalisa ridisegnata da bruna pallante

Arrivo spesso in ritardo a riflettere sui temi che Orione propone, non è la prima volta che mi succede! Sono in redazione e condivido con il Direttore Gabriella Sorrentino e con tutto il gruppo, la scelta degli argomenti e i contatti con le persone che scriveranno per la rivista e, vi assicuro, questo aspetto del lavoro risulta estremamente gradevole perché apre spazi che diventano ossigeno per i nostri pensieri.